Ibra-Lukaku, rissa pazzesca ecco le frasi pesantissime che si sono detti

Uno scontro senza precedenti a fine primo tempo, con i compagni a dividerli. I due si cercano fisicamente. Nella ripresa Zlatan si fa espellere e a fine gara si scusa con i compagniDi riti voodoo e di gol, di derby e di vergogna. La peggiore delle vergogne, la Scala del calcio come un saloon, peccato che il film faccia tristezza, oltre che il giro del mondo come uno spot al contrario per il calcio italiano. Ibrahimovic e Lukaku segnano, s. Ma di questa nottata gelida nessuno ricorder il destro allangolino di Zlatan, o il rigore da manuale di Romelu. La rissa a fine primo tempo tra i due, con parole che tirano in ballo parenti, origini africane e idee religiose, invece destinata a non esser pi dimenticata. In fondo che i due non si amassero era cosa nota, dai tempi dello scommesse sulle doti tecniche allo United. In area rossonera per si andati oltre.Tutto accade a fine primo tempo. Si scatena il parapiglia, Ibra e Lukaku si cercano, i labiali non tradiscono. Ibra incrocia lo sguardo del belga, sorride in maniera provocatoria e poi fa al nerazzurro Chiama tua mamma, vai a fare i tuoi riti voodoo di merda, piccolo asino. Il riferimento al voodoo va spiegato. In Inghilterra fece scalpore quando Lukaku rifiut di rinnovare il contratto con lEverton, nonostante unofferta super dei dirigenti di allora, perch a un passo dalla firma fu cos consigliato da mamma Adolphine, donna di origine congolese, che in un rito voodoo - appunto - avrebbe ricevuto il suggerimento di far firmare il figlio con il Chelsea. Era il 2017, Lukaku poi lasci effettivamente lEverton, ma and allo United, trovandosi come compagno proprio Ibrahimovic. Romelu ha capito subito il riferimento di Ibra, ovviamente. E infatti ha replicato Vuoi parlare di mia madre Perch. E poi Fottiti, tu e tua madre. Parliamo della tua, di mamma una p.... La cosa andata avanti sotto gli occhi e le orecchie di Valeri, che ha ammonito i due giallo che peraltro far saltare allinterista la semifinale di andata. Perch parli solo con me Vai a parlare con lui, ha chiesto Lukaku allarbitro. Ibra intanto continuava a sorridere Ti aspetto dopo. E il dopo arrivato, perch appena terminato il primo tempo un incontenibile Lukaku andato a cercare fisicamente lo svedese, fermato a fatica dal team manager nerazzurro Tagliacarne, da Lele Oriali e da alcuni compagni.Nel secondo tempo ci ha pensato Ibra a evitare altri scontri diretti, andandosi a cercare il secondo giallo. Poi il pareggio di Lukaku e unesultanza che in cuor suo il belga non pu non aver dedicato alla mamma, la persona di cui Big Rom dice Sei lunica donna che conta per me. la donna che ha cresciuto il ragazzo la storia del latte allungato fa parte della biografia di Romelu e che oggi si prende cura anche del figlio di Lukaku, Romeo. Il derby anche questo, ci sono situazioni che ti fanno arrabbiare ha provato a dribblare Antonio Conte . Mi piace vedere Romelu cos, sul pezzo. Ibra ha la cattiveria del vincente, Romelu sta crescendo sotto questo punto di vista. Se si arrabbia, mi fa solo che piacere. Piacere, per la verit, che Big Rom si sarebbe evitato volentieri. Di l, c uno Zlatan silenzioso. Che a fine partita nello spogliatoio si scusato con i compagni per il cartellino rosso, ma ha assicurato di non aver usato parole razziste secondo la ricostruzione che filtra dal Milan, sarebbe stato Lukaku ad attaccare briga con Romagnoli e Saelemaekers, e Ibra sarebbe intervenuto in difesa dei compagni. La sua religione il rispetto delle religioni degli altri. Cos ha sempre detto Ibra, mamma croata cattolica, pap bosniaco musulmano. Non si mai curato del credo degli altri e dei paesi di origine. Due porte, un campetto, un pallone. A Rosengard si stava tutti insieme. Ma a Rosengard, chiamato il ghetto dalla parte borghese di Malmoe, si impara anche un linguaggio un po cos, certi modi spicci che ogni tanto riaffiorano. E la carriera di Zlatan, che allInter ha segnato la rete numero 499 ed andato in gol per il terzo derby di fila, piena di liti, gomitate, squalifiche. Ultimo incidente diplomatico, pochi giorni fa con Zapata che ironizzava sui tanti rigori concessi ai rossoneri. Il gol segnato allInter non bastato a calmargli i nervi. Contro Lukaku gli sono sfuggite parole di troppo che non lasceranno il segno in campionato eventuali squalifiche saranno da scontare nella prossima Coppa Italia, ma lasciano unombra sul suo derby. Il battibecco ha influito, la prima ammonizione ha causato lespulsione, ha commentato Pioli. Sono adulti e vaccinati, non so che cosa si siano detti, pu capitare, Ibra ha chiesto scusa da grande campione qual . Bisogna passarci sopra e pensare alla prossima partita. Dopo due sconfitte, per quanto molto diverse fra loro, il Milan deve ritrovare il passo e la serenit. E dovr farlo anche Zlatan.Comparatore Bookmakers offre la lista dei migliori siti di scommesse online che operano sul territorio Italiano con licenza aams.

I BONUS DEL MESE


fino a

€500

   

Bonus di Benvenuto Fino a 500 euro

25 giri gratuiti subito e bonus benvenuto fino a 500 euro

SI APPLICANO T&C

fino a

€15

   

Bonus di Benvenuto fino a 15 EURO

15 euro di BONUS Free per provare le scommesse sportive ed i giochi di Casino.

SI APPLICANO T&C

fino a

€200

   

Bonus di Benvenuto fino a 200€

Effettua un deposito da desktop o mobile, riceverai automaticamente una cifra equivalente al 100% del deposito fino a 200€.

SI APPLICANO T&C

Ibra-Lukaku, rissa pazzesca: ecco le frasi pesantissime che si sono detti
Ibra-Lukaku, rissa pazzesca: ecco le frasi pesantissime che si sono detti
800-450|||
gennaio
27
Ibra-Lukaku, rissa pazzesca: ecco le frasi pesantissime che si sono detti
A CURA DI IBRA IN  SPORT 

Uno scontro senza precedenti a fine primo tempo, con i compagni a dividerli. I due si cercano fisicamente. Nella ripresa Zlatan si fa espellere e a fine gara si scusa con i compagni
Di riti voodoo e di gol, di derby e di vergogna. La peggiore delle vergogne, la Scala del calcio come un saloon, peccato che il film faccia tristezza, oltre che il giro del mondo come uno spot al contrario per il calcio italiano. Ibrahimovic e Lukaku segnano, sì. Ma di questa nottata gelida nessuno ricorderà il destro all’angolino di Zlatan, o il rigore da manuale di Romelu. La rissa a fine primo tempo tra i due, con parole che tirano in ballo parenti, origini africane e idee religiose, invece è destinata a non esser più dimenticata. In fondo che i due non si amassero era cosa nota, dai tempi dello scommesse sulle doti tecniche allo United. In area rossonera però si è andati oltre.Tutto accade a fine primo tempo. Si scatena il parapiglia, Ibra e Lukaku si cercano, i labiali non tradiscono. Ibra incrocia lo sguardo del belga, sorride in maniera provocatoria e poi fa al nerazzurro: "Chiama tua mamma, vai a fare i tuoi riti voodoo di merda, piccolo asino". Il riferimento al voodoo va spiegato. In Inghilterra fece scalpore quando Lukaku rifiutò di rinnovare il contratto con l’Everton, nonostante un’offerta super dei dirigenti di allora, perché a un passo dalla firma fu così consigliato da mamma Adolphine, donna di origine congolese, che in un rito voodoo - appunto - avrebbe ricevuto il suggerimento di far firmare il figlio con il Chelsea. Era il 2017, Lukaku poi lasciò effettivamente l’Everton, ma andò allo United, trovandosi come compagno proprio Ibrahimovic. Romelu ha capito subito il riferimento di Ibra, ovviamente. E infatti ha replicato: "Vuoi parlare di mia madre? Perché?". E poi: "Fottiti, tu e tua madre. Parliamo della tua, di mamma: è una p...". La cosa è andata avanti sotto gli occhi e le orecchie di Valeri, che ha ammonito i due (giallo che peraltro farà saltare all’interista la semifinale di andata). "Perché parli solo con me? Vai a parlare con lui", ha chiesto Lukaku all’arbitro. Ibra intanto continuava a sorridere: "Ti aspetto dopo". E il dopo è arrivato, perché appena terminato il primo tempo un incontenibile Lukaku è andato a cercare fisicamente lo svedese, fermato a fatica dal team manager nerazzurro Tagliacarne, da Lele Oriali e da alcuni compagni.Nel secondo tempo ci ha pensato Ibra a evitare altri scontri diretti, andandosi a cercare il secondo giallo. Poi il pareggio di Lukaku e un’esultanza che in cuor suo il belga non può non aver dedicato alla mamma, la persona di cui Big Rom dice: "Sei l’unica donna che conta per me". È la donna che ha cresciuto il ragazzo – la storia del latte allungato fa parte della biografia di Romelu – e che oggi si prende cura anche del figlio di Lukaku, Romeo. "Il derby è anche questo, ci sono situazioni che ti fanno arrabbiare – ha provato a dribblare Antonio Conte –. Mi piace vedere Romelu così, sul pezzo. Ibra ha la cattiveria del vincente, Romelu sta crescendo sotto questo punto di vista. Se si arrabbia, mi fa solo che piacere". Piacere, per la verità, che Big Rom si sarebbe evitato volentieri. Di là, c’è uno Zlatan silenzioso. Che a fine partita nello spogliatoio si è scusato con i compagni per il cartellino rosso, ma ha assicurato di non aver usato parole razziste (secondo la ricostruzione che filtra dal Milan, sarebbe stato Lukaku ad attaccare briga con Romagnoli e Saelemaekers, e Ibra sarebbe intervenuto in difesa dei compagni). La sua religione è il rispetto delle religioni degli altri. Così ha sempre detto Ibra, mamma croata cattolica, papà bosniaco musulmano. Non si è mai curato del credo degli altri e dei paesi di origine. "Due porte, un campetto, un pallone. A Rosengard si stava tutti insieme". Ma a Rosengard, chiamato il ghetto dalla parte borghese di Malmoe, si impara anche un linguaggio un po’ così, certi modi spicci che ogni tanto riaffiorano. E la carriera di Zlatan, che all’Inter ha segnato la rete numero 499 ed è andato in gol per il terzo derby di fila, è piena di liti, gomitate, squalifiche. Ultimo incidente diplomatico, pochi giorni fa con Zapata che ironizzava sui tanti rigori concessi ai rossoneri. Il gol segnato all’Inter non è bastato a calmargli i nervi. Contro Lukaku gli sono sfuggite parole di troppo che non lasceranno il segno in campionato (eventuali squalifiche saranno da scontare nella prossima Coppa Italia), ma lasciano un’ombra sul suo derby. "Il battibecco ha influito, la prima ammonizione ha causato l’espulsione", ha commentato Pioli. "Sono adulti e vaccinati, non so che cosa si siano detti, può capitare, Ibra ha chiesto scusa da grande campione qual è. Bisogna passarci sopra e pensare alla prossima partita". Dopo due sconfitte, per quanto molto diverse fra loro, il Milan deve ritrovare il passo e la serenità. E dovrà farlo anche Zlatan.
CONDIVIDI:
Ibra-Lukaku rissa pazzesca ecco le frasi pesantissime che si sono detti casino guida on benvenuto di
Ibra-Lukaku rissa pazzesca ecco le frasi pesantissime che si sono detti casino guida on benvenuto di
Ibra-Lukaku rissa pazzesca ecco le frasi pesantissime che si sono detti casino guida on benvenuto di
Ibra-Lukaku rissa pazzesca ecco le frasi pesantissime che si sono detti casino guida on benvenuto di

Leggi anche:
Calcio Serie A
Juve, la foto della festa negli spogliatoi è già virale
Le foto social dei giocatori bianconeri dopo la conquista della finaleLe reazioni dei giocatori nel post-partitaTORINO- Continua...
>>
Calcio Serie A
Pirlo: Handanovic il migliore dell'Inter. E sulla mia Juve 'allegrizzata'...
Il tecnico bianconero analizza la semifinale con l'Inter e il caldo dopo partita: "Il nostro modo di giocare? Ogni partita &egra...
>>
Pagelle
Juve-Inter, le pagelle: Demiral è una furia (7,5), Eriksen delude (5)
Nella squadra di Pirlo essenziale ma intensa la prova di Ronaldo, tra i nerazzurri l?attacco stecca la serataEnnesima versione p...
>>
Calcio Serie A
Juve-Inter: verdetto finale. Perché Buffon contro Lukaku è la sfida decisiva
I nerazzurri devono vincere 2-0 o segnando almeno tre reti per ribaltare l?andata. Bianconeri nella nuova versione più at...
>>
Calcio Serie A
Grinta, carisma gol a raffica senza età: perché Ibra è l'Uomo Vitruviano del pallone
Fenomeno di tecnica e di cervello: a 39 anni l'attaccante svedese sembra un ragazzinoTalento e fatica. Testa e cuore. Nervi e pa...
>>
Calcio Serie A
Cruz gioca Juve-Inter: Conte garanzia: con la Lu-La finale possibile
Con la Juve si esaltava: A Buffon segnai su punizione: che match... fu 3-1 per noiNon è tanto segnare i due gol, quanto f...
>>
Calciomercato
Inzaghi: Maledetto covid, altrimenti... Il contratto? Siamo a buon punto"
Il tecnico: "Abbiamo pagato i tantissimi assenti, ma ora non vogliamo fermarci più. Lotito con me si è sempre comp...
>>
Calcio Serie A
Di Francesco si lamenta: Quante perdite di tempo! Noi ok col nuovo modulo
Testo...
>>
Pagelle
Lazio-Cagliari, le pagelle: Leiva re del centrocampo: 7. Marin bene ma si mangia un gol: 5,5
Partita da vero leader del regista di Inzaghi, il mediano di Di Francesco sbaglia clamorosamente la rete del vantaggioAlla 600&o...
>>
NEWSLETTER
ISCRIVITI
Ibra-Lukaku rissa pazzesca ecco le frasi pesantissime che si sono detti casino guida on benvenuto di
BONUS
  • BONUS
  • CASINO NEWS
  • BONUS DI CASINO
  • COMPANY
  • CASINO
  • ECOMMERCE
  • ACCESSORI
  • GIOCA ONLINE
  • LIVE
  • HUBAFFILIATIONS EXPERTS
  • AFFILIAZIONI
  • PRESS RELEASES
  • AFRICA
  • PRONOSTICI
  • CALCIO SERIE A
  • REVIEWS
  • CASINO
  • SPOTLIGHT
  • GAMES
  • TENDERS
  • CASINO
  • VIDEOGAMES
  • ADVENTURE SLOT
  • VIP DIRECTORY
  • AFFILIATIONS


  • SKRILL

    NETELLER

    ARCHIVIO
    MAGGIO 2021
    FEBBRAIO 2021
    GENNAIO 2021
    DICEMBRE 2020
    NOVEMBRE 2020
    OTTOBRE 2020
    SETTEMBRE 2020
    AGOSTO 2020
    LUGLIO 2020
    GIUGNO 2020
    MAGGIO 2020
    APRILE 2020
    MARZO 2020
    FEBBRAIO 2020
    t:0.19 s:61927 v:4586259
     
    Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica - probabilità di vincita
    Casino dei Gladiatori